"Superare gli altri è avere la forza, superare se stessi è essere forti!"

REGOLAMENTO GIOCALLENA

on . Postato in DOCUMENTI

Norme di comportamento cui devono attenersi tutte le categorie di “giocallenati”, tecnici e genitori, sia in allenamento che in gara:

 

  1. ALLENAMENTO: al campo di allenamento o in palestra, salvo valide motivazioni, si arriva puntuali.

  2. ALLENAMENTO:in caso di assenze, salvo malattie o impegni improvvisi, è buona norma avvisare almeno il giorno prima.

  3. ALLENAMENTO:è vietato entrare in pista o in palestra in assenza del tecnico.

  4. ALLENAMENTO:durante gli allenamenti, salvo necessità e urgenze,  è vietato l’utilizzo dei cellulari.

  5. ALLENAMENTO:il tecnico è tenuto ad arrivare in pista o in palestra anticipatamente per accogliere gli atleti e predisporre il campo di allenamento per quanto possibile, ma TUTTI gli atleti dalla categoria ragazzi sono tenuti a collaborare anche alla preparazione del campo di allenamento (portare e posizionare gli ostacoli, portare e posizionare i blocchi, prendere gli attrezzi di lancio, preparare la buca del lungo, scoprire il materassone, etc. etc). Chi arriva in ritardo dovrà recuperare il lavoro non svolto riordinando al termine dell’allenamento o all’allenamento successivo.

  6. ALLENAMENTO: al termine dell’allenamento TUTTI gli atleti sono tenuti a riordinare attrezzi e campo o palestra, salvo diversa indicazione del tecnico. Chi, per validi motivi, dovrà allontanarsi anticipatamente, sarà tenuto a chiedere ad un compagno di sostituirlo e restituirà il favore all’allenamento successivo.

  7. ALLENAMENTO E GARA:durante gli allenamenti è doveroso tenere un comportamento educato  e rispettoso nei confronti di compagni, tecnici e altre persone presenti, è vietato bestemmiare e dire parolacce.

  8. GARA: durante le gare è vietato contestare le decisioni dei giudici, in caso di dubbio è comunque lecito chiedere educatamente una verifica, possibilmente informandone prima il tecnico.

  9. GARA E PREMIAZIONI: in gara e durante le premiazioni è obbligatorio indossare almeno la maglietta sociale (si ricorda che per regolamento federale dalla categoria allievi è prevista una sanzione di € 100 in caso di inosservanza).

  10. PREMIAZIONI: salvo valide motivazioni, la gara termina dopo le premiazioni; pertanto TUTTI sono invitati a restare almeno fino al termine della premiazione della propria gara e categoria, soprattutto se premiato.

  11. ALLENAMENTO E GARA: al fine di non confondere e disorientare gli atleti, durante gli allenamenti e le gare,questi dovranno seguire solo i consigli tecnici di istruttori e allenatori giocallena; genitori e parenti dovranno restare al di fuori del campo gara solo per tifare, applaudire, esultare o consolare in caso di giornata negativa. Nel caso in cui il tecnico fosse impegnato, ad esempio, in altra pedana, potrà delegare o un tecnico di altra società o un altro atleta presente in pedana e debitamente individuato per competenza e anzianità. Prima dovrà informare sia l’atleta che il delegato, anche dei particolari tecnici cui prestare attenzione.

  12. RISCALDAMENTO: gli atleti della categoria esordienti dovranno fare il riscaldamento pre gara assieme al tecnico o accompagnatore e possibilmente in gruppo; in caso di ritardo sarà cura del tecnico o accompagnatore trovare la soluzione migliore, ma in nessun caso sarà tollerato “un team privato”.

  13. RISCALDAMENTO: al fine di rendere gli atleti autonomi, consapevoli e competenti, dalla categoria ragazzi, salvo diversa indicazione del tecnico, il riscaldamento dovrà essere fatto in maniera autonoma. I ragazzi dovranno possibilmente riscaldarsi in gruppo in base alle gare di giornata e dopo aver chiesto le eventuali e debite indicazioni al tecnico, mentre dalla categoria cadetti, quando il riscaldamento diventa più soggettivo e personale, è consentita e auspicabile una piena autonomia.

  14. PRE GARA: dalla categoria cadetti gli atleti saranno responsabili e dovranno preoccuparsi autonomamente degli orari della propria gara, compreso orario e modalità di conferma iscrizioni e chiamata in call room. Gli atleti della categoria ragazzi saranno invece informati dai tecnici, ma nulla vieta di rendersi il più autonomi possibile.

  15. PRE GARA: dalla categoria cadetti gli atleti dovranno presentarsi al campo gara muniti di tessera Fidal e possibilmente di documento.

  16. STAFFETTE E SQUADRE: la composizione e l’ordine delle staffette competitive FIDAL e promozionali CSI (4x100, 3x800, 3 x1000, CdS, etc.) sarà decisa solo ed esclusivamente dal tecnico in base alla conoscenza tecnica e caratteriale degli atleti e alla volontà degli stessi (non solo basandosi su classifica e prestazioni). Le staffette non competitive potranno essere decise in autonomia dagli atleti.

  17. MANIFESTAZIONI: per le manifestazioni non competitive come il Golden Gala e simili, le squadre sono dettate dalle norme della manifestazione e, nel caso di debba effettuare una scelta, si terrà conto solo della classifica impegno/merito alla data di scadenza delle iscrizioni.

  18. TRASPORTI: considerato che siamo sprovvisti di un furgone, è auspicabile un impegno dei genitori per l’accompagnamento alle gare, ma, in caso di trasporto con le auto di tecnici e/o dirigenti, vengono stabilite le seguenti quote di contributo per viaggio.

QUOTE 17/18

- € 5 per viaggi fino a Belluno o nell'arco dei 40 km

- € 8 per viaggi a Feltre o Agordo o Quero o comunque in provincia e superiori ai 40 km

- € 12 per viaggi fuori provincia

- trasferte più lunghe dai 15 ai 20 € a seconda della destinazione

- discorso a parte sarà fatto per eventuali trasferte di più giorni o con pulmini presi a noleggio o in prestito. Quanto dovuto verrà comunicato periodicamente.

 

20. SANZIONI: in caso di violazione di quanto stabilito fino al punto 18, per le categorie dagli esordienti ai cadetti verrà applicata una penalità di punti 1 per ogni violazione nella classifica impegno/merito. Al raggiungimento dei 5 punti di penalità, il “sanzionato” dovrà effettuare un riordino e/o pulizia straordinaria di attrezzi e/o pista, ovviamente in base all’età. Per le categorie allievi e junior, non essendoci classifica impegno/merito, verrà applicata una penalità di punti 1 per ogni violazione, al raggiungimento dei 2 punti di penalità il “sanzionato” dovrà effettuare un riordino e/o pulizia straordinaria di attrezzi e/o pista.